Ciudad de la Cultura
  1. Home
  2. Architettura
  3. Ciudad de la Cultura

Ciudad de la Cultura

Scritto da Redazione The Plan - 2 aprile 2012
Nuovo simbolo della città di Santiago de Compostela, la Ciudad de la Cultura, edificata su progetto di Eisenman Architects, si estende sulle pendici del Monte Gaiás, da dove domina la città storica, meta ogni anno di numerosi pellegrini. Il progetto complessivo prevede la realizzazione all’interno di tutto l’intervento di sei aree distinte destinate ad altrettanti edifici culturali: il museo della Galizia, una casa dell’arte, un centro culturale, una biblioteca, un archivio, un centro per la musica e il teatro. Di tutti questi edifici sono stati sinora portati a compimento l’archivio e la biblioteca. Le sagome degli edifici si integrano nel paesaggio, del quale riprendono il profilo sinuoso collinare attraverso le coperture ondulate e le facciate ricurve, il cui andamento apparentemente casuale è in realtà frutto di un rigido schema progettuale. Materiale dominante è il quarzite locale, usato per le pavimentazioni e i rivestimenti esterni, alternato a inserti marmorei. La superficie delle pietre, di diversi colori e con diverse finiture, gioca con la forte luce del sole riflettendola; spazi di luce e di ombra si alternano all’interno del complesso, strutturato con percorsi e piazze, a rievocare la maglia di un insediamento urbano. L’imponente architettura di Eisenman, con le sue superfici irregolari inframezzate da inserti ed aggetti, è supportata ed enfatizzata dopo il tramonto dall’illuminazione artificiale, curata all’esterno da Bega. Il percorso pedonale di accesso dal parcheggio è punteggiato da colonnine Bega che guidano i visitatori sino all’entrata principale. Questa è delimitata da facciate porticate, alla base delle quali sono installati faretti a pavimento, la cui illuminazione accarezza le superfici creando un effetto di grande suggestione. Altri apparecchi ad incasso sono collocati nelle aree a gradini, a sottolineare l’andamento dei percorsi. Particolarmente riuscito è il rapporto tra architettura e illuminazione; gli apparecchi Bega si inseriscono in modo discreto nell’edificato, si integrano nell’architettura fornendo il giusto apporto luminoso e contribuiscono a sottolineare, in assenza della luce naturale, le forme e i materiali che contraddistinguono la Ciudad de la Cultura.

Bega
Hennenbusch
D - 58708 Menden
Tel. +49 2373 966-0
Fax +49 2373 966-216
E-mail: exporte@bega.com
www.bega.com