Shonan Christ Church - Takeshi Hosaka
  1. Home
  2. Architettura
  3. Shonan Christ Church

Shonan Christ Church

Takeshi Hosaka

Scritto da Takeshi Hosaka - 25 giugno 2015

In un’area residenziale verdeggiante, distante solo dieci minuti a piedi dalla spiaggia di Shonan, è stata eretta una chiesa protestante. Questo perché la cappella della precedente struttura, risalente a cinquant’anni fa, era diventata troppo piccola ed è stato così deciso di costruirne una nuova in un altro sito.
Il progetto ha previsto un edificio a livello unico e dall’altezza contenuta, così da uniformarsi allo skyline residenziale circostante. L’obiettivo era creare uno spazio idoneo alla preghiera e al culto, con sei coperture ricurve poste a varie quote. Una scelta architettonica e metaforica, poiché se da un lato le diverse altezze consentono l’ingresso della luce da più punti, dall’altro il numero sei rievoca i giorni della Creazione descritti nella Genesi, con la messa a rappresentare il settimo.
L’intensità diretta e indiretta dei raggi solari varia nell’arco della giornata. Nella precedente struttura, durante la funzione non c’era un’esposizione diretta, a differenza del resto del giorno. La chiesta è stata così studiata per seguire l’impostazione precedente, assicurando per tutto l’anno il giusto apporto di illuminazione indiretta durante la messa. Un risultato raggiunto servendosi di un software con cui è stata simulata la luce del sole a intervalli di 30 minuti, calibrandola a seconda del momento della giornata nei dodici mesi. Verso la fine della funzione, un fascio di luce inizia a stagliarsi lungo la parete, mentre nel pomeriggio vi è un solo raggio diretto a illuminare l’ambiente. Alle 3 circa, l’intero spazio si ravviva, bagnandosi di luce e acquisendo maggiore dinamicità.
Lungo le pareti in calcestruzzo armato a vista, sono state incise delle nervature longitudinali a ritmo irregolare, con i pannelli acustici in grigio scuro negli interstizi. Una soluzione ottimale per raggiungere l’equilibrio auspicato. L’utilizzo dei pannelli concavi ha infatti ottimizzato la diffusione del suono durante il sermone e le letture, mentre le strutture convesse in calcestruzzo armato hanno migliorato la qualità della musica ecclesiastica. Spinti dall’idea di una chiesa contemporanea costruita in uno spazio che agevola le letture sacre, ci è venuto in mente di creare un ambiente scuro, bagnandolo di luce naturale e diretta. Qui, la limpidezza del grigio chiaro emerge e risplende lungo le superfici convesse anche per via del contrasto con quelle concave, di colorazione più intensa.
Sotto il cielo di Shonan, è dunque possibile partecipare a una messa, leggere e ascoltare le parole della Bibbia e avere l’opportunità di pregare in uno spazio animato dai raggi del sole durante il pomeriggio. Di notte, nei periodi di luna piena, gli interni si bagnano di luce. Il nostro auspicio è che questa concezione spazio-temporale si armonizzi con il contesto locale e che, con il trascorrere del tempo, la gente del posto ami quest’architettura.
Dalla vecchia chiesa, il reverendo Furuya ha prelevato con le sue stesse mani 5 chili di sabbia, utilizzandola per realizzare una croce in terracotta, ora all’esterno della struttura. Un gesto compiuto per celebrare i cinquant’anni della comunità cristiana di Shonan, assecondando il desiderio della congregazione.
Lungo i muri esterni, nel punto più basso degli archi circolari, sono state apposte delle scanalature, creando così dei canali di scolo per la pioggia. Una soluzione gradevole rispetto alle convenzionali grondaie, che tra l’altro impedisce ogni ostruzione da parte delle foglie di pino, qui presenti in abbondanza.
I raggi diretti alterano lo spazio in vari modi, creando l’atmosfera perfetta per la preghiera. Al pomeriggio, una volta conclusa la funzione, alcuni fasci di luce penetrano all’interno, rendendo il contesto più intimo, ideale per piccoli gruppi in orazione.
Nelle pareti a nord e a sud, al di sotto delle sei coperture, sono state inserite delle piastrelle in rilievo sulla creazione, che mostrano la mano di Dio durante i sei giorni. Le incisioni riproducono le raffigurazioni originali tratte dalla Genesi e sono state cotte una a una e applicate con un motivo leggermente diverso a seconda dell’orientamento. La scelta cromatica su cui si è ricaduti, l’azzurro semitrasparente, è un riferimento alla foschia mattutina. Di particolare interesse è la presenza di ulteriori immagini iconografiche in altri ambienti, come i servizi, l’area bimbi e la sagrestia.

Takeshi Hosaka

 

Location: Kanagawa, Japan
Client: Shonan Christ Church
Completion: 2014
Gross Floor Area: 175.96 m2
Cost of Construction: Euros
Architects: Takeshi Hosaka

Consultants
Structural: Hitoshi Yonamine / Ove Arup & Partners Japan
Acoustics: Ayako Hakozaki / Nagata Acoustics

Photography:  © Kojifujii / Nacasa&Pertners Inc.


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054