Chalet Simonazzi
  1. Home
  2. Architettura
  3. Chalet Simonazzi

Chalet Simonazzi

noa* network of architecture

Scritto da NOA - Network of Architecture -

Frutto di una serie di lavori di ristrutturazione e di ampliamento, l'ex Chalet Simonazzi era composto da un conglomerato di diverse unità. noa* (network of architecture) ha ampliato l'edificio esistente aggiungendo un piano e attraverso una riprogettazione della facciata ha collegato i diversi edifici.
Lo chalet Simonazzi si trova a Fiè verso il massiccio dello Sciliar: il paesaggio è dominato da prati e pascoli, dove l'architettura è rurale e alpina, le case hanno un tetto a due falde e uno stile tradizionale.
Essendo il sito del Residence uno spazio denso, lo studio si è trovato di fronte a un problema di spazi - sia interni sia esterni. La sfida è stata quella di ampliare la residenza e allo stesso tempo rinnovare gli appartamenti esistenti. Negli ultimi anni, diverse costruzioni hanno fatto sì che si creasse solo parzialmente un intero coerente; l'obiettivo finale era disegnare una facciata omogenea, che fungesse da seconda pelle all’edificio esistente e che ci donasse un nuovo prospetto.
Il volume esistente è stato allargato aggiungendo un piano, dove sono stati creati cinque nuovi appartamenti. In generale, l’aspetto più “verde” è stato migliorato e i balconi sono stati trasformati in ampie terrazze con vista panoramica. L'intero edificio è stato coperto da un tetto piano per far guadagnare alla residenza una prestigiosa terrazza – a sud si possono notare infatti diverse coperture a shed costruite secondo lo stile locale. L'edificio si integra così nel paesaggio tipico paesano.
«...Lo scopo era quello di ridurre al minimo la miscela di materiali utilizzati nell’edificio esistente. La nuova “pelle” per lo chalet copre tutte le superfici orizzontali e verticali, viste dal basso e balconi, esterni e interni, ovunque...» spiega Andreas Profanter.
La facciata complessiva dello chalet è stata rinnovata: le pareti, i soffitti, balconi e le viste dal basso sono ricoperte da legno dallo stile retrò e conferiscono all'edificio un carattere distintivo. Grazie all’ampliamento dei balconi e alla terrazza con vista panoramica, gli ospiti hanno più spazi dove potersi rilassare e godere della vita all’aperto, rimanendo comunque nei confini dello chalet.

Luogo: Fiè allo Sciliar, Bolzano
Anno di Realizzazione: 2015
Superficie Costruita: 1.200 m2
Architetti: noa* (network of architecture)
Impresa di Costruzione: Mahlknecht Bau

Consulenti
Impianti elettrici: Elektro Service
Statica: Michael Silgoner
Thomas Moser, Maler Seebacher

Fornitori
Finestre:
Südtirol Fenster
Piastrelle: Hofer Böden
Sanitari: Termoteam

Fotografie: © Alex Filz

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054