Centro culturale LAC - Ivano Gianola
  1. Home
  2. Architettura
  3. Centro culturale LAC

Centro culturale LAC

Ivano Gianola

Scritto da Ivano Gianola - 13 novembre 2015

Il nuovo centro culturale LAC – Lugano Arte e Cultura, dell’architetto ticinese Ivano Gianola, sorge alle porte di Lugano a ridosso dell’ex-Grand Hotel Palace e del complesso religioso cinquecentesco composto dal convento dei Frati Minori e dalla chiesa di Santa Maria degli Angioli.
Risultato vincitore del concorso internazionale del 2000, il nuovo complesso edilizio si colloca al centro di una croce: a est e a ovest, il parco e il lago, i due elementi naturali importanti per la configurazione della città, e, a nord e a sud, il nucleo storico e l’espansione novecentesca. La scelta principale del progetto è stata quella di inserire un corpo ad “L” che ospitasse, da un lato, il volume sopraelevato dei due piani del Museo e, perpendicolarmente ad esso, il volume contenente la grande Hall e la Sala teatrale e da concerti per 1000 persone che, interagendo con il complesso del vecchio hotel e del convento, definisse una nuova piazza affacciata sul lago. Attrezzata per spettacoli all’aperto e dotata di un’autorimessa pubblica sottostante, la nuova piazza del LAC è divenuta il terzo polo urbano di Lugano, situato al limite opposto del lungo asse che lo collega  allo spazio libero di Parco Ciani, il cui punto medio è piazza Riforma, la piazza storica della città. All’esterno, le facciate sono rivestite in pietra naturale (marmo verde del Guatemala) utilizzata anche nella hall; all’interno, il Teatro è rivestito in legno Alisier, mentre la hall e il Museo hanno finiture in pietra naturale, legno e resina e serramenti in metallo e legno. Anche gli impianti sono stati concepiti secondo moderni principi di eco-compatibilità ambientale: l’edificio, infatti, è riscaldato e climatizzato utilizzando l’energia dell’acqua del lago. Luogo di interesse e scambio culturale, ma anche di sosta, il LAC è un nuovo punto di riferimento della città. In particolare, la grande hall vetrata è il baricentro del complesso e il luogo dove il pubblico si incontra per dirigersi verso il museo, il teatro, il parco, la piazza: la trasparenza dell’involucro di questo corpo a tutta altezza permette, di giorno, la vista diretta verso, da e attraverso l’edificio, mentre, di sera, trasforma lo spazio della hall in un volume di luce e di vita e, da lontano, il nuovo traguardo visivo lungo il lago di Lugano.  
    

 

Location: Lugano
Client: Città di Lugano
Completion: 2015
Gross Floor Area: 9.125 m2
Cost of Construction:  Euros
Architects: Ivano Gianola
Works Management: Francesco Ricci
Contractor: Comsa - Ed.Im. Suisse

Consultants
Structural: Passera & Pedretti – R.Artari, Borlini & Zanini – C.Zanini
Technical Systems: Elettroconsulenze Solcà – D. Menaballi
Acoustics: Müller-BBM – Jürgen Reinhold

Suppliers
Lifts: Scherler  

Photography: © Alessandra Chemollo, Christian Richters

Tag
#Alessandra Chemollo  #Christian Richters  #Lugano  #Svizzera  #Museo  #Europa  #Ivano Gianola 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054