CCC_Cloud
  1. Home
  2. Architettura
  3. CCC_Cloud

CCC_Cloud

Scritto da Redazione The Plan -
In coincidenza col cinquantenario di fondazione di Casalgrande Padana, azienda leader nella produzione di ceramiche, è stata inaugurata a Casalgrande la prima opera italiana del maestro giapponese Kengo Kuma, affiancato in quest’occasione da un team multidiscipilinare. L’opera (parte integrante di una ricerca sull’uso innovativo della ceramica in architettura affidata da Casalgrande alla Facoltà di Architettura di Ferrara e di Siracusa) è un vero e proprio landmark territoriale che ri-definisce un nuovo sistema di relazioni tra l’area industriale, il sito ed il nascente museo aziendale della ceramica. CCC_Cloud è anche per queste ragioni opera aperta al mondo, lo è simbolicamente e fisicamente come “spazio topologico”, come medium tra la natura e il soggetto, come “macchina” pensata per «rendere manifesta quella totalità chiamata luogo» (cfr. Kengo Kuma, La relatività dei materiali). Un meccanismo compositivo che costituisce una costante del lavoro di Kuma. L’architettura non come oggetto ma anti-oggetto, strumento col quale agire sulle qualità intrinseche del luogo per rivelarne la sua natura, la sua essenza. Due delle opere più note dello stesso Kuma, il Kiro-san Observatory di Ehime e la Water/Glass di Shizuoka, sono l’esplicitazione più alta di questo principio. CCC_Cloud si sviluppa entro una rotonda stradale di 60 m di diametro, un’area di 2826 m2 che si slarga nel paesaggio “dissolvendosi” in esso. Kuma agisce sui concetti di vicinanza e lontananza, ricorre ad una metrica fondata sull’assonanza e sulla dissonanza. Come è nelle sue corde, opera per coppie oppositive di concetti. La ceramica è la materia primordiale con la quale delimita, unisce, apre. Tra CCC_Cloud e il nascente museo, oltre ad una relazione visiva diretta ne esiste anche una di tipo empatico generata dal ricorso a soluzioni assonanti, ad elementi materici e modalità costruttive che riverberano l’una nell’altra. La disposizione “fuori asse” di CCC_Cloud rispetto alla nuova strada provinciale, ad esempio, è funzionale ad un artificio figurativo che rende CCC_Cloud impercettibile a chi percorre la provinciale. La sua presenza, colta solo a distanza ravvicinata, è ridotta ad una “lama” che fende il paesaggio. La ceramica declinata come lastra è l’elemento generatore di una “macchina dalle infinite pieghe”: un muro lungo 45,510 m e alto 5,90 m. Il sistema è costituito da 626 pannelli monomaterici di gres porcellanato spessi 28 mm, ottenuti accoppiando lastre di 14 mm di spessore. Le lastre, del tipo tasso-polished, sono prodotte da Casalgrande Padana e misurano 1200x600x14 mm. I pannelli ceramici hanno un peso unitario di circa 41 kg e sono distribuiti su 9 tipologie: 6 del tipo A (pannello a lastra singola), 3 del tipo B (pannello a lastra doppia). La continuità tra gli elementi ceramici è garantita orizzontalmente da connettori di acciaio inox a sezione quadra cava e verticalmente da barre di acciaio inox Ø 16 che li attraversano. Le operazioni di assemblaggio degli elementi ceramici si sono sviluppate dal basso verso l’alto (stabilizzando progressivamente l’opera mediante post-compressione delle lastre ceramiche) secondo una sequenza ritmica tripartita (A,B,C) che si ripete 3 volte. Complessivamente abbiamo nove file di lastre disposte su tre ordini. Strutturalmente il muro si comporta come una trave reticolare spaziale formata da elementi ceramici post-compressi. Lo strato di ghiaia utilizzato per configurare il landscape (un ottimo sistema di drenaggio delle acque meteoriche disperse per percolamento) è una evidente citazione degli antichi e tradizionali giardini Zen. Kuma ama infatti ripetere: «per i monaci zen l’armonia del mondo non si può raccontare, si può cogliere osservando la perfezione di un giardino, il perfetto equilibrio tra gli elementi che lo compongono». Ed è anche attraverso questo aspetto che CCC_Cloud ci rivela una forma di astrazione del materiale, una visione fenomenologica della materia che Kuma percorre incessantemente.

Luigi Alini

Casalgrande Padana
Via Statale 467, 73
I - 42013 Casalgrande (RE)
Tel. +39 0522 9901
Fax. +39 0522 996121
E-mail: info@casalgrandepadana.it
www.casalgrandepadana.it
Visualizza il pdf dell'articolo
Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054