Casa P+E+3, due setti “medievali” nascondo una villa contemporanea
  1. Home
  2. Architettura
  3. Casa P+E+3, due moderni setti “medievali” che nascondo una villa contemporanea

Casa P+E+3, due moderni setti “medievali” che nascondo una villa contemporanea

Caprioglio Architects

Casa P+E+3, due setti “medievali” nascondo una villa contemporanea
Scritto da Redazione The Plan -

Caprioglio Architects si ispira alle antiche mura medievali di Cittadella, Padova, per plasmare un nuovo concept abitativo che fa del laterizio il filo conduttore dell’intero progetto. Casa P+E+3, un’abitazione privata su due piani a forma di elle, alterna matericità e trasparenza osservando i più moderni criteri di sostenibilità e risparmio energetico.

IL PROGETTO

L’architettura della Casa P+E+3 a Cittadella trae ispirazione dalle mura medievali che tuttora si possono ammirare in questo antico Comune del Padovano. Il progetto per la residenza privata, completato lo scorso anno, è firmato dallo studio veneto Caprioglio Architects, fondato oltre 20 anni fa e guidato dall’architetto Filippo Caprioglio. Protagonisti della costruzione sono due imponenti setti murari rivestiti in mattoni faccia a vista, che rimandano alle mura di cinta storiche sia per il materiale, sia per la funzione, con riferimento all’idea di protezione.

IL LATERIZIO COME CIFRA STILISTICA

L’uso del laterizio, che assicura il dialogo della Casa P+E+3 con il contesto in cui si inserisce, diventa il filo conduttore del progetto e viene riproposto anche all’interno dell’abitazione. L’edificio racchiude una superficie di 500 m2, si sviluppa su due livelli fuori terra e presenta una forma a elle. I prospetti esterni, orientati a nord e a est, sono definiti dai due setti rivestiti in mattoni, sui quali anche il ritmo delle forature richiama l’immagine delle mura medievali.

I laterizi offrono un’ampia gamma di sfumature cromatiche e presentano una lunghezza massima di 49 cm per soli 4 cm di altezza, creando così un’elegante proporzione, che evidenzia le linee orizzontali. Completamente differenti sono i due prospetti che si aprono sul giardino, rivolti verso sud e verso ovest e caratterizzati da ampie vetrate con vista sulle mura e su parte della Porta Bassano. Le pareti di testa su questi due lati presentano inoltre due giardini verticali, mentre il portico piano davanti alla facciata sud è sormontato da una copertura verde.

INTERIOR DESIGN

Gli ambienti interni sono concepiti come spazi continui, ma frazionabili in maniera flessibile a seconda delle necessità. La configurazione planimetrica del piano terra è incentrata sull’ampio spazio dedicato alla cucina e sala da pranzo, dove trovano posto un’isola centrale e un tavolo di grandi dimensioni. Due lati della stanza sono interamente vetrati, in modo da stabilire una continuità percettiva con il giardino. Quest’area è separata dal soggiorno attraverso una parete in cui è inserito un caminetto aperto su entrambi i fronti.

La villa è dotata di due ingressi: quello principale, da cui si può anche entrare direttamente nello studio, è collocato a ovest, mentre il secondo è posto a est e si apre su uno spazio a doppia altezza animato da un giardino verticale interno. Qui trova posto la scala a giorno, che comunica con l’esterno attraverso una parete di fondo trasparente.

Il lato nord ospita tre spaziose camere da letto e due bagni, mentre il lato est è dedicato alla suite padronale, con sala da bagno e cabina armadio. L’abitazione è dotata anche di un livello interrato, che copre i due terzi della sagoma dell’edificio. A questo spazio di servizio, che contiene un’autorimessa, locali tecnici e una cantina, si accede attraverso la rampa carrabile esterna oppure tramite la scala interna.

LA SOTENIBILITÀ

Il progetto della Casa P+E+3 è improntato su criteri di sostenibilità, sia per la posizione e l’orientamento del fabbricato nel lotto, che permette di sfruttare al meglio il soleggiamento, sia per la possibilità di una ventilazione naturale degli spazi. Questi accorgimenti assicurano il massimo benessere dei residenti, mentre gli impianti, che includono un sistema di pannelli fotovoltaici, sono stati studiati per garantire elevati livelli di risparmio energetico.

Architect: Caprioglio Architects - Filippo Caprioglio
Location: Cittadella (PD)
Year: 2020
Brick cladding: MAAX SanMarco bricks by Terreal Italia
Photography by © Paolo Monello
courtesy of Filippo Caprioglio

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Paolo Monello  #Cittadella  #Italia  #Laterizio  #Abitazione privata  #2020  #Caprioglio Architects  #Architettura Italiana 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054