Cabins: una raccolta di 5 progetti per vivere momenti indimenticabili
  1. Home
  2. Architettura
  3. Cabins: una raccolta di 5 progetti per vivere momenti indimenticabili

Cabins: una raccolta di 5 progetti per vivere momenti indimenticabili

Scritto da Redazione The Plan -

In questo periodo di feste vi proponiamo una selezione di 5 nuovi progetti di case vacanze. Una raccolta per evadere lontano, tra i boschi e le montagne, alle pendici di un vulcano o sulle rive di un fiume. Una selezione di architetture per riposarsi, riflettere, divertirsi o semplicemente vivere momenti indimenticabili immersi nella natura.

WOODNEST
HELEN&HARD ARCHITECTS

Woodnest, letteralmente “Nido di legno” è il nome del progetto di due case sugli alberi ideate dagli architetti dello studio Helen&Hard Architects. La scelta architettonica è la risposta specifica alle condizioni topografiche offerte dall’ambiente boscoso intorno all'Hardangerfjord sopra Odda in Norvegia.

Ognuna delle due abitazioni sospese sugli alberi è situata ad un’altezza di circa 5-6 metri dal suolo, ancorata con un collare d’acciaio al tronco di un grande pino. L’obiettivo dello studio era quello di creare qualcosa che incarnasse fedelmente il concetto di “abitare nella natura”. Da qui l’idea di costruire delle vere e proprie abitazioni sospese sopra gli alberi. Un piccolo ponte di legno collega le case con il terreno circostante consentendone l’accesso.

I 15 metri quadrati di ciascun alloggio sono distribuiti attorno al tronco dell’albero al quale sono ancorati. Il locale è dotato di quattro posti letto, un bagno, una zona cucina e uno spazio soggiorno. La finestra che corre lungo quasi tutto il perimetro di ogni edificio offre una vista spettacolare attraverso gli alberi, fino al fiordo sottostante. Le scandole di legno naturale non trattate proteggono il volume creando una pelle attorno all'edificio che nel tempo si integrerà perfettamente con la natura circostante.

TUNGESTØLEN
SNØHETTA

Lo studio di architettura norvegese Snøhetta progetta una suggestiva capanna per escursioni sul ghiacciaio Jostedalsbreen nella parte occidentale della Norvegia. Tutte le strutture presenti sull’altopiano sono state progettate da Snøhetta che ha saputo creare un luogo ideale per gli appassionati di escursionismo che amano stare a contatto con la natura.

Le strutture sono realizzate in legno lamellare ricoperti da fogli di CLT e rivestiti in pino. La forma obliqua delle pareti è dovuta alla presenza di forti venti, che in questo modo vengono deviati senza incidere sulla struttura portante.

La cabina principale è adibita ad area ristoro, con un grande salone, ampie vetrate e un camino rivestito in pietra. Le altre strutture sono un dormitorio e un locale capace di offrire a circa 30 visitatori la possibilità di pernottare. Una volta completate tutte e nove le cabine, Tungestølen avrà una capacità sufficiente per ospitare fino a 50 visitatori.

LE LITTORAL
ARCHITECTURE49

Le Littoral, realizzato dallo studio Architecture49, è una residenza turistica di lusso a pochi metri dal fiume San Lorenzo, a Montréal, Canada. I progettisti insieme ai committenti sono riusciti a creare una casa dal design minimalista e sostenibile, che onora il luogo circostante in tutta la sua semplicità e bellezza.

Il progetto si fonde con il panorama limitrofo rielaborando la fisionomia dei vecchi fabbricati agricoli della regione e adattandola alle moderne esigenze turistiche senza stravolgere l’ambiente preesistente. La pianta dell’edificio ricalca quella del terreno, in lunghezza, ed è disposta secondo un asse preciso, scelto per offrire la migliora vista sul fiume antistante e godere dei benefici prodotti dalla presenza del bosco retrostante.

La disposizione delle stanze riduce al minimo il consumo di energia sia in estate che in inverno. La cucina, occupa uno spazio importante al piano superiore ed è dotata di molti strumenti professionali per cuochi e chef dilettanti. La piscina, la sauna, il caminetto e la spa contribuiscono al comfort e al relax dei suoi occupanti. I materiali usati per la costruzione de Le Littoral sono per la maggior parte naturali e locali come il cedro orientale e il pino.

LOOKOUT HOUSE
FAULKNER ARCHITECTS

Il luogo ha avuto un’influenza significativa nelle scelte compositive dello studio Faulkner Architects per la realizzazione di Lookout House a Truckee, California. Il sito si trova su un pendio a quasi 2000 metri (6300 piedi) sopra al livello del mare, alla base di un’area geologica di origine vulcanica. La zona è caratterizzata dalla presenza di sedimenti vulcanici e massi di grandi dimensioni circondati da una foresta di pini di Jeffry e abeti bianchi.

La meravigliosa cornice paesaggistica viene arricchita dalla presenza di Lookout House che si inserisce nel contesto come una piccola baita. I setti murari in calcestruzzo hanno uno spessore di 50 centimetri (20 pollici) e costituiscono la soglia che da terra fino ai tetti identifica la sagoma dell’edificio. La loro presenza si estende oltre l’ambiente interno proseguendo verso le estremità dell’abitazione, creando suggestivi spazi esterni.

Il colore rossastro della vetrata verticale ricorda quello del magma vulcanico e consente di trasformare la luce naturale in raggi di tonalità calda che si estendono all’ingresso e alla scala centrale. La scelta dei materiali utilizzati è minimale: cemento, vetro, legno noce e basalto per rivestire i pavimenti. Le camere da letto sono nascose dietro un pannello in noce della California isolato acusticamente. Il livello di ingresso parzialmente interrato ospita il garage, la sala giochi e la sala attrezzi.

VERMONT CABIN
OLSON KUNDIG

Vermont Cabin è una baita compatta progettata da Olson Kunding, che emerge dal suolo collinare, tra pini bianchi e aceri, stabilendo un intimo rapporto con la natura circostante. L’edificio è stato pensato dalla committenza per vivere all’interno del bosco in una struttura di 70 metri quadrati (750 piedi quadrati) costruita con materiali elementari come acciaio, legno e cemento.

La baita è composta da tre livelli. a parte più bassa è interrata e ospita: il garage che funge anche da sala giochi, una camera singola e un bagno di servizio; la porzione centrale è composta dall'ingresso principale, due camerette e un bagno; e il livello superiore è iteramente adibito a soggiorno. L'individuazione degli spazi abitativi principali al livello superiore massimizza la vista delle Green Mountains a ovest e della Worcester Range a est. Un'unica scala continua in acciaio e legno di acero collega tutti e tre i livelli.

Dentro e fuori, i materiali vengono lasciati allo stato grezzo, con rivestimenti esterni in acciaio resistente agli agenti atmosferici e soffitti in legno a vista. La scala esterna in acciaio consente la presenza di un doppio ingresso sia al piano terra che al piano intermedio. La materialità del progetto è evidenziata anche dalla presenza di elementi d’arredo in calcestruzzo colato in perfetta armonia con il resto dell’edificio.

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#Rifugio 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054