Agriturismo Corte San Ruffillo, ampliamento vivere la bellezza esistente
  1. Home
  2. Architettura
  3. Agriturismo Corte San Ruffillo, un ampliamento per vivere la bellezza esistente

Agriturismo Corte San Ruffillo, un ampliamento per vivere la bellezza esistente

Nel paesino di Dovadola, il progetto evidenzia un dialogo tra antico e nuovo

Ellevuelle architetti

Agriturismo Corte San Ruffillo, ampliamento vivere la bellezza esistente
Scritto da Redazione The Plan -

Lasciandosi alle spalle la pianura forlivese e cominciando a salire verso il parco delle foreste Casentinesi in direzione Firenze, Dovadola è uno dei primi paesi sui rilievi preappenninici. A poca distanza dal centro del paese, l’agriturismo Corte San Ruffillo ha affidato il progetto di ampliamento agli architetti di ellevuelle.

Il progetto dei nuovi volumi è stata l’occasione per ridefinire la struttura originaria e per demolire gli elementi incongrui rispetto al contesto, evidenziando un nuovo dialogo tra antico e nuovo. Il nucleo storico originario costituito dalla casa padronale e del custode, in pietra locale, diventa così fulcro e ancoraggio per lo sviluppo di nuovi dehors e nuove costruzioni: i nuovi volumi tengono in considerazione sia i manufatti sia gli alberi preesistenti, ricercando una relazione con gli stessi e un rapporto visivo con il paesaggio in cui si inseriscono.

Alla casa padronale, lo studio ellevuelle architetti accosta una nuova veranda per eventi e, in asse con l’accesso principale, un volume che ospita la reception, nonché fulcro distributivo dell’intero agriturismo e connessione con l’ampliamento a nord. Qui, attorno alla casa del custode, si distribuiscono gli elementi che accolgono la spa, le vasche coperte e la piastra del solarium e della piscina esterna.

 

Architettura e territorio da rispettare

Agriturismo Corte San Ruffillo, ellevuelle architetti ©Alvise Raimondi, courtesy of ellevuelle architetti

Non solo il nuovo intervento si articola attorno agli elementi architettonici preesistenti, ma si adatta anche alle pendenze del suolo al fine di movimentare meno terreno possibile. L’ampliamento si inserisce così all’interno del territorio con cambi di quota ascendenti dall’ingresso alla piscina e discendenti verso il nucleo più antico di San Ruffillo. L’organizzazione su quote differenti e il cambio di altezze permette al contempo di percepire l’ampliamento come la giustapposizione di tanti volumi edificati in successione, piuttosto che un unico corpo.

Materiali e colori riprendono, con un linguaggio contemporaneo, quelli esistenti del contesto: la pietra per il basamento e le pavimentazioni, il colore bianco sporco degli intonaci per le strutture metalliche, il legno per la copertura. La scelta di utilizzare il tetto piano per la copertura del nuovo ampliamento è un modo per evidenziare la differenza tra epoche diverse e per sottolineare la rilevanza della parte storica che emerge in altezza. Nei prospetti si alternano a ritmo serrato e verticale partizioni opache e trasparenti, scandite da pilastri metallici che conferiscono linearità e sobrietà.

Agli spazi concepiti per ospitare spa ed eventi si accostano siepi, cespugli e pergole a supporto della crescita di piante e rampicanti. Oltre a queste presenze vegetali, il progetto è stato disegnato per mantenere il verde esistente, eliminando i soli alberi con problemi di stabilità.

All’interno di un contesto architettonico, paesaggistico e naturale rilevante, il progetto di ellevuelle architetti ha il merito di accostarsi rispettosamente e di aggiungere nuovi modi di vivere la bellezza esistente.

>>> Scopri anche casa Gielle di ellevuelle architetti.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Credits

Location: Dovadola, Forlì-Cesena
Architects: ellevuelle architetti (arch. Giorgio Liverani, arch. Luca Landi, arch. Michele Vasumini, arch. Matteo Cavina)
Collaborators: arch. Eleonora Festa, arch. Andrea Cirillo
Complection: 2021

Construction Management: arch. Giorgio Liverani 
Structural project: ing. Angelo Sampieri 
Light Systems Engineering: ing. Rodolfo Ciani 
Plumbing: p.i. Andrea Valentini 
Contractor: Di Nicola Sabato 

Suppliers: Edilpiù

Photography by Alvise Raimondi, courtesy of ellevuelle architetti
 

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054