École Ducasse, quando l’arte culinaria ispira l’architettura
  1. Home
  2. Architettura
  3. École Ducasse, quando l’arte culinaria ispira l’architettura

École Ducasse, quando l’arte culinaria ispira l’architettura

Arte Charpentier Architectes

École Ducasse, quando l’arte culinaria ispira l’architettura
Scritto da Redazione The Plan -

Il nuovo importante centro di formazione, progettato da Arte Charpentier Architectes, dedicato alla trasmissione e alla promozione del know-how gastronomico francese è l'École Ducasse - Paris Campus, nel quartiere periferico di Meudon-la-Fôret, a 10 chilometri a sud-ovest di Parigi.

“Fin dall'inizio, la vicinanza della vasta foresta di Meudon ha giocato un ruolo molto importante nel formare la proposta architettonica; abbiamo voluto trovare una soluzione che riecheggiasse una presenza naturale forte. Il brief del progetto ha ulteriormente rafforzato questa idea, enfatizzando l'importanza di trovare il percorso più diretto tra la natura e la tavola. Il nostro approccio, quindi, è stato quello di suddividere il programma in 4 entità separate, aria, fuoco, terra e acqua, articolate attorno ad uno spazio centrale aperto, luminoso, lineare. Questo è diventato così il cuore del programma che organizza i vari elementi di funzionamento della scuola”

Jérôme Le Gall, socio di Arte Charpentier Architectes

L'edificio poggia su una base di cemento che lo fissa saldamente al terreno, e simbolicamente rappresenta le basi teoriche dell'apprendimento, mentre la parte superiore simboleggia la pratica e l'esperienza.

Questa sezione è rivestita da una pelle di metallo scolpita come se fosse erosa dalla pioggia e dal vento, creando un aspetto del tutto unico e una sensazione contemporanea.

È questo contrasto tra forma e materiale che conferisce a École Ducasse tutta la sua forza e il suo carattere.

Le quattro parti che compongono l’edificio comunicano tra di loro grazie a tre ascensori, e nella zona centrale una lunga scala unisce i percorsi al piano terra enfatizzando la verticalità dello spazio. Proprio qui lo spazio diventa espositivo, e accoglie eventi speciali.

La strada interna è il cuore dell’École Ducasse, è illuminata dall'alto da un lucernario vetrato per tutta la sua lunghezza. Alle estremità dell’area delle vetrate a tutta altezza lasciano entrare la luce, e portano la vista del paesaggio naturale all'interno dell’edificio.

“La disposizione degli interni è stata concepita per un uso razionale ed efficiente a favore dell'apprendimento di pratiche culinarie di fascia alta, e contemporaneamente per migliorare l'esperienza degli utenti e dei visitator. Come in cucina, anche l'architettura deve fornire stimoli sensoriali”
Godefroy Saint-Georges, Arte Charpentier Architectes, architetto

La facciata principale, curva e completamente vetrata è dominata da un grande ristorante immaginato da Arte Charpentier come uno spazio lineare a doppia altezza.

La parete posteriore è stata concepita come un grande armadio di “curiosità”, con montanti in rovere che sostengono mensole su cui sono esposti una serie di oggetti della collezione personale di Alain Ducasse, il fondatore.

Al piano terra e al primo piano sono organizzate le diverse aree di formazione e attività, comprendenti i laboratori per le arti culinarie, una pasticceria, una panetteria, aree cioccolato e gelateria, un'area di analisi sensoriale, aule per l’insegnamento e di co-working, un centro di conoscenza, ed un ufficio amministrativo.

Inoltre, ci sono aree aperte al pubblico come una boutique culinaria con servizio da asporto e un ristorante.

I laboratori e le cucine si svelano progressivamente, attraverso aperture e pannelli trasparenti che consentono di comprendere l'organizzazione spaziale dell’edificio.

Importante è la relazione visiva tra le diverse aree, che crea una profonda sinergia tra studenti, istruttori e pubblico.

Le aree esterne sono state progettate per accogliere i vari usi peculiari della scuola, come un piazzale aperto che funge da terrazza esterna, un giardino composto da aiuole di piante aromatiche e commestibili per usi pedagogici e ricreativi, incorniciate da bordure in acciaio Corten, un'area di fuoriuscita adiacente alla caffetteria ed infine un parcheggio auto con spazi riservati.

Architect: Arte Charpentier Architectes
Location: Meudon, France
Year: 2020
Photography by © Boegly Grazia
courtesy of Arte Charpentier Architectes

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Boegly Grazia  #Francia  #Edificio scolastico  #2020  #Arte Charpentier Architectes  #Architettura Internazionale 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054