Archivio

Login








NEWSLETTER  
  Iscritti 84.843








Stadio Juventus

| Alucobond |
| Report |


054-3A-composites Il nuovo stadio della Juventus, inaugurato l’8 settembre 2011, è il frutto della collaborazione tra numerosi studi di architettura e di ingegneria; lo Studio Shesa e lo Studio Gau si sono occupati della progettazione architettonica, con l’obiettivo di dare vita a uno stadio accogliente, sicuro, in grado di trasmettere entusiasmo e senso di partecipazione agli eventi sportivi, un luogo aperto a tutti e adatto a spettatori di tutte le età. Grande attenzione è stata posta all’inserimento urbanistico del nuovo impianto, al cui interno sono stati previsti servizi fruibili indipendentemente dalle partite di calcio. La struttura è pensata per essere al servizio della città, un “parco” inserito e integrato nel tessuto urbano esistente; a questo scopo, all’esterno sono presenti un centro commerciale e 30.000 mq di aree verdi. Il progetto recupera la parte interrata del preesistente Stadio delle Alpi, di cui sono stati riutilizzati quasi completamente, in questo e in altri cantieri, i materiali di demolizione. Lo stadio è collegato a una rete di teleriscaldamento già esistente, due impianti solari termici provvedono alla produzione di acqua calda sanitaria, un impianto fotovoltaico fornisce energia elettrica, e sono previsti il recupero di energia dall’aria espulsa e il recupero e riutilizzo delle acque meteoriche per irrigare il terreno di gioco. Lo stadio si presenta come un grande anello, nel quale rivestimento esterno e copertura sembrano fondersi in un unicum per un risultato formale di grande pulizia e leggerezza. La membrana di copertura, la cui struttura sospesa è retta da cavi in acciaio portati dai pennoni posti sui lati nord e sud dell’impianto, alterna parti trasparenti e parti opache, garantendo protezione dagli agenti atmosferici e lasciando passare la luce necessaria alla crescita del manto erboso sul campo. Il rivestimento esterno è stato realizzato in pannelli compositi di alluminio Alucobond®, fissati alla centina strutturale in acciaio zincato, di cui seguono l’andamento curvilineo, con sistemi di ancoraggio differenti in relazione all’inclinazione del supporto. I pannelli Alucobond®, costituiti da due lamiere esterne in lega di alluminio Peraluman-100 (AlMg1) e da uno strato interposto in polietilene, associano caratteristiche di leggerezza e al tempo stesso di rigidità, sono resistenti ad urti e rotture, assorbono le vibrazioni e offrono elevate prestazioni fonoisolanti. La notevole sagomabilità e facilità di lavorazione di questa particolare lega di alluminio hanno reso possibile il perfetto adattamento dei pannelli alla sottostruttura. Le vernici utilizzate per la finitura sono ecocompatibili ed estremamente resistenti agli effetti di agenti atmosferici ed emissioni industriali, proprietà garantite dall’impiego di leganti resistenti alle radiazioni UV a base di fluoropolimeri. Alucobond® è inoltre un materiale totalmente riciclabile, in quanto sia il nucleo sia le pelli in alluminio possono essere fusi e riutilizzati come materia prima per la produzione di nuovi pannelli.

3A Composites Gmbh
Filiale Italia
Piazzale Biancamano, 8
I - 20121 Milano
Tel. +39 02 62032126
Fax +39 02 62034126
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.alucobond.com



 
Marazzi banner
| Home | Contatti | Iscriviti alla Newsletter | Privacy |

© Centauro S.r.l. via del Pratello 8 40122 Bologna - Italy - T +39 051 227634 F +39 051 220099
C.F. e P. IVA 01896531207 Reg.Imprese Bologna Capitale Sociale € 100.000,00 i.v.