Archivio

Login








NEWSLETTER  
  Iscritti 70.788





| Bernardo Rodrigues |

The House of the Flight of Birds

| St. Michael Island | Portogallo |
| Architettura |


053-rodrigues Casa del Volo degli Uccelli, questa è la traduzione letterale dal portoghese del nome dato a questa residenza sulla costa settentrionale di São Miguel, la principale tra le isole Azzorre, in pieno Oceano Atlantico. L’edificio è opera di Bernardo Rodrigues, un giovane architetto con studio a Porto, nato e cresciuto sull’isola non lontano dal luogo in cui sorge la casa. Posata su una collina sovrastante il litorale frastagliato, inserita nelle partizioni quadrangolari del territorio, la silhouette a forma di volatile dell’edificio fronteggia i forti venti settentrionali opponendo loro un muro, e si affaccia con una grande apertura verso lo spettacolare paesaggio ad occidente. Una doppia membrana la protegge: il muro esterno e la facciata continua in vetro all’interno, che conferiscono a questa residenza privata un senso intimo di protezione. Grandi finestre inquadrano con estremo rigore la percezione dell’esterno, ispirate senza dubbio dalle prime opere di Le Corbusier: l’apertura rettangolare sul tetto-terrazzo ricorda l’analoga soluzione a Villa Savoye e la ripartizione della grande finestra a sud richiama la finestratura del cortile interno del monastero di La Tourette. Il nome della casa allude a Dedalo, il primo mitico architetto che, dopo aver costruito il labirinto, per fuggire dall’isola di Creta si ispirò al volo degli uccelli e realizzò per sé e per il figlio Icaro delle ali con la cera. Molti altri dopo di lui seguirono la stessa ispirazione. L’affermazione di James Joyce, secondo la quale gli uccelli sanno oggi quello che gli uomini conosceranno domani, era sicuramente mutuata dalla tradizione divinatoria greca basata sull’osservazione del volo degli uccelli. Qui, a São Miguel, Bernardo Rodrigues, traendo ispirazione dagli appunti di Leonardo da Vinci sul volo degli uccelli, ha costruito una macchina volante, una composizione architettonica che trasforma la vita in sogno. La casa è distribuita su due livelli, con le camere da letto al piano superiore, e il soggiorno, la sala da pranzo e la cucina al piano terra. Un patio e uno specchio d’acqua raccordano l’interno con l’esterno definendo con rigore i confini. Nella cucina, un grande camino di luce riprende l’architettura vernacolare e immette abbondante luce e aria. In questo luogo siamo stati rapiti dal mistero del volo degli uccelli. Gli stormi di questi abitanti originari delle isole, in movimento secondo sorprendenti coreografie apparentemente senza coordinatore, hanno da sempre stimolato la nostra immaginazione: ci suggeriscono l’esistenza di una capacità a noi ignota di dare un ordine a movimenti complessi, e di conseguenza ci fanno pensare alla nostra potenziale capacità di vivere un’esistenza armonica, cosa che ancora non siamo in grado di fare. Tali sono le associazioni che questa casa, con la sua forma sorprendente, è in grado di suscitare. Sull’isola si incontrano sovente eleganti case private ed edifici pubblici progettati da architetti locali o di Lisbona, quali le due residenze di Pedro Borges e gli anfiteatri dell’università delle Azzorre a Ponta Delgada di Inés Lobo, ma nessuna di queste costruzioni raggiunge proporzioni inconsuete tali da distinguersi in modo così eccelso come questa Casa del Volo degli Uccelli. Con questa abitazione, con la sua gemella realizzata in precedenza, e con la nuova chiesa ancora in costruzione sulla costa meridionale che presenta una struttura a piramide rovesciata, Bernardo Rodrigues introduce una sorprendente svolta innovativa, un impegno coraggioso, difficile e al tempo stesso affascinante. È estremamente arduo introdurre cambiamenti così radicali in opposizione alle abitudini secolari di insediamento e di vita isolana, per non parlare di stili di progettazione e di costruzione. Per aver successo bisogna convincere la popolazione locale del buonsenso e dei vantaggi di tali soluzioni alternative. È facile immaginare la portata di questa sfida. Assume quindi grande importanza il risultato raggiunto nell’ultimo decennio nel campo dell’architettura contemporanea su queste isole. Bernardo Rodrigues appartiene all’esiguo numero di isolani andati a studiare architettura in Portogallo per poi tornare e realizzare edifici di pregio, apprezzati a livello internazionale. Il sogno di Icaro ha affascinato pittori, poeti e architetti durante l’ultimo secolo; la Casa del Volo degli Uccelli è un fulgido esempio che brilla all’interno di questa costellazione.

Yehuda E Safran, Paris 1.VII.11

 
| Home | Contatti | Iscriviti alla Newsletter | Privacy |